Stampante flatbed: le grandi possibilità della stampa in piano

lej640f flatbed 1

La stampante flatbed prende il suo nome dall’unione dei termini inglesi “flat” e “bed”, rispettivamente “piano” e “letto” o “letto piano”. Ecco perché si parla di stampante a letto piano o in piano.

Nello specifico, si tratta di una tecnologia di stampa innovativa, che consente la stampa diretta su diversi supporti, grazie all’inchiostro che si fissa sulla superficie attraverso una luce UV.

Una delle caratteristiche del sistema di stampa UV è proprio quello di assicurare un fissaggio molto veloce dell’inchiostro, evitando che questo si espanda e riduca la nitidezza delle stampe.

Questa tipologia di stampa prevede un processo estremamente versatile che permette di ampliare la gamma di materiali stampabili e di velocizzare i processi produttivi, proprio grazie al fatto che la stampa diretta non richiede passaggi aggiuntivi, come per i metodi classici.

Stampante flatbed: le caratteristiche della stampa a letto piano

Le stampanti flatbed sono perfette per chi ha la necessità di stampe in alta risoluzione, su superfici rigide o flessibili. Inoltre, gli speciali inchiostri UV LED, sensibili alla luce UltraVioletta, si “asciugano” attraverso lampade LED a partire dalla prima irradiazione, garantendo una resa del colore ottima e senza “sbavature”.

La stampante UV flatbed è particolarmente indicata per la stampa UV per alto spessore e permette anche di stampare il bianco, ottenendo effetti ottici scenografici. Gli inchiostri UV o UV LED consentono, infatti, idi creare effetti di lucentezza o riserva, con vernice opaca o lucida e di decorare materiali speciali come vetro, metalli, plexiglas, ecc.

Questa tecnica di stampa è indicata anche per la ri-produzione d’immagini su grandi formati, ad esempio per la stampa cartellonistica o per i pannelli pubblicitari. Infatti, permette di realizzare: banner, striscioni, manifesti e teli, e molto altro; tutte immagini in grande formato, che devono rispettare standard di qualità e versatilità molto elevati. 

Un’altra particolarità di questa stampante, è la possibilità di scegliere i formati di stampa ritenuti più adatti, per ottenere una resa ottimale e soddisfacente, anche in relazione al supporto su cui si desidera realizzare i propri progetti.

Con le stampanti flatbed è possibile anche stampare su gadget, pannelli per eventi, stand per le fiere o prodotti d’arredo e mobili.

 

Stampante UV flatbed: print solution per eccellenza

Le stampanti flatbed sono ideali per stampe ad alta risoluzione su superfici rigide e garantiscono performance di altissima qualità, restando pur sempre accessibili ed economiche.

Le marche più all’avanguardia del settore stampaggio, offrono macchinari pensati per ogni genere di progetto. Infatti, si tratta di stampanti molto versatili e adatte a soddisfare le diverse esigenze di stampa, dimensioni, budget e tipologia di materiale.

Tra le aziende più innovative, Mimaki realizza plotter di stampa che permettono di stampare su una vastità di supporti: in piccolo, medio e grande formato; offrendo anche la possibilità di tagliarli subito dopo la stampa, garantendo velocità, precisione e produttività elevata. 

 

Tra i migliori modelli a getto d’inchiostro UV flatbed offerti da Mimaki, possiamo ricordare il modello jfx200-2513 ex, successivo a quello jfx200-2513. 

Il modello jfx200-2513 ex, è una delle print solution per eccellenza: un modello entry-level che combina stampa ad alto valore aggiunto e alta produttività. E’ una stampante in grande formato che sfrutta i raggi UV, per fare in modo che l’inchiostro venga fissato sul supporto in modo immediato.

 

Grazie a questa tecnica, non si commettono errori e non c’è il rischio di sbavature, così la stampa risulta sempre nitida e priva di difetti. Inoltre, è una stampante UV flatbed estremamente veloce, che garantisce risparmio di tempo e produttività elevata. È stabile e semplice da utilizzare, anche per coloro che sono alle prime armi nel settore della stampa.

Chatta con noi
Hai bisogno di aiuto?
Salve, come possiamo aiutarla?