Stampanti etichette: potenza e affidabilità ai massimi livelli

card gecc

 

Le stampanti etichette proposte dal mercato sono veramente tante. Scegliere può non essere semplice, ma indispensabile per poter offrire ai propri clienti il miglior prodotto in assoluto del mercato. 

 

Acquistare una qualunque stampante per le etichette vuol dire mettere in pericolo la credibilità del proprio lavoro. Non si tratta di stampe in grande formato, ma di stampe in grandi quantità e questo richiede, forse, una precisione e una velocità ancora maggiore. 

 

SMG Italia ha selezionato solo i migliori prodotti per tutti i professionisti che vogliono solo il meglio dal mercato. 

Stampante etichette adesive: 3 elementi per la scelta

La stampante etichette adesive fa un lavoro ben diverso dalle stampanti per i grandi formati come sono: Plotter stampa e taglio Mimaki,  Plotter Mimaki stampa e taglio e Jwei 0806

 

Si richiede una tipologia di lavoro completamente differente che richiede altrettanta precisione e altrettanta velocità di lavorazione. Proprio per questo motivo è necessario scegliere lo strumento che sia quello più adatto alla tipologia di lavori che si andranno a consegnare. 

 

Una stampante per etichette deve essere in grado di lavorare con diversi linguaggi e connettersi a numero di sistemi software con differenti modalità. Il professionista deve innanzitutto sapere qual è il risultato che si vuole ottenere. Quando si deve acquistare una stampante etichette occorre porsi 3 domande:

  • dove la stampante lavorerà; 
  • quali etichette si stamperanno; 
  • volume delle informazioni che devono essere stampate sulle etichette. 

 

Solo procedendo in questa maniera si avrà la certezza di compiere la scelta giusta per la propria azienda. 

 

I metodi di stampa

Mimaki ha abituato molti professionisti al meglio che il mondo della stampa possa proporre. Tra le proposte è impossibile non citare i Plotter Mimaki e la UCJV300-160, entrambe protagoniste di un metodo di stampa rivoluzionario che permette di produrre in grandi quantità, velocemente e con la massima precisione. Elementi protagonisti dei grandi formati, ma per la stampa di etichette invece?

 

Dopo aver trovato risposta alle domande in precedenza indicate occorre considerare 2 diverse versioni proposte dal mercato: a termica diretta o a trasferimento termico. Nel primo caso si sceglie un apparecchio che non avrà una lunga durata nel tempo, pur offrendo un buon servizio. 

 

La stampante a trasferimento termico invece, produce delle etichette resistenti, che si adattano a diversi ambienti e diverse condizioni. Una stampa che non altera la composizione chimica della carta e si adatta anche a materiali sintetici. 

 

Stampante per etichette: la scelta è questione di volume

Uno degli elementi da non dimenticare nel momento in cui ci si appresta a scegliere la stampante per etichette è il volume di stampa. Per volumi di stampa medio/bassi (qualche centinaio di etichette al giorno) si può scegliere una stampante desktop. 

 

Per attività che invece stampano migliaia di etichette al giorno, occorre una stampante di classe industriale o semi/industriale, che offre un corpo robusto, un servizio veloce e una produttività in linea con il proprio business. 

 

Quindi mentre un ufficio potrà utilizzare una stampante desktop, un negozio che ha bisogno di etichettare ogni prodotto dovrà scegliere delle stampanti industriali. Correlata al volume di stampa anche la grandezza del rotolo di etichette. 

 

Le stampanti industriali possono utilizzare anche dei rotoli per etichette di dimensioni molto grandi. Questo vuol dire, avere la possibilità di lavorare ininterrottamente per un tempo molto più lungo, con un effetto positivo sul proprio lavoro. 

 

Infine la velocità di stampa. Una stampante desktop ha una velocità di stampa da 102 a 152 mm/sec in funzione del modello, mentre una stampante industriale ha una velocità che arriva fino a 356 mm/sec. Altro elemento questo che influisce sulla produttività. 

Chatta con noi
Hai bisogno di aiuto?
Salve, come possiamo aiutarla?