Carta riciclata: dal vecchio al nuovo in un ciclo continuo

Carta riciclata

Cresce l’attenzione dei consumatori finali verso i prodotti green, ecosostenibili al cento per cento. È normale che sia così, con il passare del tempo infatti ci siamo resi conto che il pianeta su cui viviamo sta soffrendo solo ed esclusivamente a causa nostra. È un pianeta in crisi, a causa della nostra sconsideratezza. Sembra che i consumatori di oggi prestino attenzione soprattutto alla carta. Scelgono prodotti realizzati in carta riciclata, che non hanno un impatto negativo sull’ambiente. Inoltre prediligono stampe su carta con inchiostri eco friendly. Chi lavora nel settore della stampa deve adeguarsi a questi cambiamenti. Deve offrire macchinari, inchiostri e supporti che siano sempre più green!

La carta riciclata: come si ottiene

Per ottenere la carta riciclata, è ovviamente necessario che venga effettuata in modo corretto la raccolta differenziata dei rifiuti. Per fortuna la maggior parte dei cittadini è responsabile e divide in modo adeguato la carta dagli altri materiali. Dopo che la carta è stata raccolta, viene smistata. Si va a separare quindi la fibra che può essere riciclata da tutti gli elementi che invece non sono riciclabili.

 

La carta viene pressata e sminuzzata. Si procede con lo sbiancamento, in modo da eliminare le tracce di inchiostro e residui. Si vanno a rinsaldare i punti di contatto tra le fibre di cellulosa poi, in modo da offrire al materiale elasticità, resistenza, robustezza. Si fa passare questo materiale in una macchina continua. La macchina lavora l’impasto. Dopo la lavorazione lo taglia in fogli, dello spessore e del formato desiderato. Con la carta riciclata è possibile dare vita ad ogni genere di prodotto. Biglietti da visita in carta riciclata, poster, cartoline, locandine, ma anche immensi cartelloni pubblicitari e stampe in grande formato. Non c’è davvero limite a ciò che con la carta riciclata è possibile realizzare.

Non solo carta riciclata: l’importanza di scegliere i giusti inchiostri

Scegliere la carta riciclata per i propri progetti è importante. Si evita il disboscamento eccessivo e sconsiderato del nostro pianeta. Si evita la distruzione di molti habitat. Si offre insomma una mano all’ambiente in cui viviamo. Non è però l’unica mossa che è possibile far scendere in gioco, né una mossa sufficiente per potersi dire davvero sulla strada della sostenibilità ambientale. È importante anche scegliere inchiostri per stampanti eco friendly.

Nella maggior parte degli inchiostri per stampanti utilizzati sino a qualche tempo fa, erano presenti molte sostanze chimiche. Tra queste, doveroso ricordare il MEK – metiletilchetone. Questo chetone utilizzato come solvente, consente di far asciugare gli inchiostri con estrema velocità. Inoltre permette una migliore aderenza dell’inchiostro sulla carta o altro supporto scelto. Purtroppo però si tratta di una sostanza inquinante, tossica e nociva. È una sostanza pericolosa per l’ambiente. È pericolosa anche per l’uomo ovviamente.

Carta riciclata

Sempre più produttori di inchiostri hanno deciso di mettere al bando il MEK e altre sostanze chimiche di simile pericolosità. Utilizzano come sostituti etanolo, acetolo, oppure molto più semplicemente acqua. Sono inchiostri che non danneggiano in alcun modo la natura in cui viviamo. Rispettano gli habitat e gli animali. Non danneggiano neanche la salute di coloro che devono stare a contatto con quegli inchiostri per molto tempo. Non provocano irritazioni o allergie. Sono insomma inchiostri sicuri al cento per cento.

Un esempio su tutti, la Green Box

Sono innumerevoli i macchinari che utilizzano inchiostri ecologici che è oggi possibile scegliere. Sono macchinari professionali, specificatamente progettati quindi per le tipografie o per chi deve comunque portare avanti con la stampa il proprio business. Tra questi macchinari, doveroso ricordare la Green Box. La Green Box utilizza inchiostri a base di acqua pigmentati. Si tratta di inchiostri ecologici al cento per cento. Non hanno infatti alcun impatto negativo sull’ambiente. Sono anche del tutto innocui per l’essere umano. Anche chi quindi deve stampare per ore e ore non può subire alcun danno fisico a causa del loro utilizzo. Si tratta di inchiostri che hanno eccellenti performance inoltre, capaci di garantire una stampa nitida e di altissima qualità. Non solo, sono resistenti allo sfregamento e persino agli agenti atmosferici.

La Green Box è una stampante digitale per packaging, pensata per tutte le realtà che vogliono creare il proprio packaging in modo autonomo. Consente di stampare anche tirature limitate e offre velocità e precisione. Ovviamente si tratta di un macchinario ideale anche per le tipografie che hanno clienti medio piccoli. Un servizio quello che è possibile garantire con la Green box davvero eccellente.

Chatta con noi
Hai bisogno di aiuto?
Salve, come possiamo aiutarla?