Stampante UV Mimaki: cos’è e come funziona la stampa flatbed

Stampante UV Mimaki

Nell’articolo: “Stampa UV: funzionamento, macchine per la stampa e supporti stampabili” abbiamo imparato a conoscere le potenzialità della stampa UV. Un meccanismo di funzionamento piuttosto semplice, che permette di ottenere dei risultati stupefacenti. In questa particolare tipologia di stampa digitale industriale, i raggi ultravioletti prodotti da apposite stampanti, provvedono ad asciugare completamente ed istantaneamente l’inchiostro sul materiale di supporto. Una tecnica che garantisce una stampa pulita e una resa del colore migliore, rispetto a tante altri metodi di stampaggio. In questo settore si sono distinti dalla concorrenza, i prodotti Mimaki. Famosa e prestigiosa società giapponese, Mimaki è un’azienda leader nel settore di produzione e vendita di dispositivi e software per computer e della produzione e distribuzione di inchiostri per stampanti professionali, plotter taglio e plotter stampa. La stampante UV Mimaki UJF-3042MkII – UV LED F.BED Inkjet printer lavora utilizzando particolari inchiostri che contengono foto-inizializzatori. Si tratta di elementi che, se esposti ai raggi UV delle lampade della stampante attivano un processo automatico definito di polimerizzazione o reticolazione. Le molecole dell’inchiostro si raggruppano secondo determinati reticoli, precisi e ben definiti, e si solidificano, mentre la componente liquida evapora.

Stampante UV Mimaki: stampa UV flatbed

La stampante UV Mimaki è quindi in grado di far asciugare velocemente l’inchiostro sul supporto, esponendolo alla luce di particolari lampade UV. In questa stampante sono possibili diverse configurazioni: quadricromia, bianco e gloss. In particolare con la configurazione gloss, le stampe possono essere nobilitate con effetti di verniciatura lucida, oppure opaca, a piena copertura, o su zone a spot per evidenziare dettagli e particolari rilevanti.

La stampa UV flatbed stampa direttamente su ogni tipo di materiale fissando l’inchiostro attraverso l’esposizione ai raggi ultravioletti. La qualità di immagine è di gran lunga superiore a quella ottenibile tramite altre tipologie di stampa. Permette inoltre di realizzare stampe eccellenti su supporti per i quali è impossibile utilizzare la precedente tecnologia a solvente su vinile adesivo, laminazione e relativo accoppiamento al pannello.

Con questa tecnica è possibile realizzare stampa di grande formato, fino a 5 cm su ogni tipo di materiale. Gli inchiostri particolari che sono impiegati nella stampante UV Mimaki, riescono ad “aggrapparsi” praticamente su qualunque superficie. Che si tratti di una superficie liscia, porosa, sintetica, naturale, opaca o trasparente, l’inchiostro contenente i foto-inizializzatori, si fissa indissolubilmente al supporto grazie alla reazione dell’esposizione ai raggi UV.

Stampante UV MimakiCome funziona la stampa UV flatbed

Una stampante UV Mimaki flatbed è costituita da un grande piano di appoggio. Riesce ad accogliere formati piuttosto ingombranti e la testa di stampa si muove velocemente e progressivamente sull’intera superficie a disposizione. Il materiale da stampare rimane saldamente ancorato al piano, grazie a dei microfori di aspirazione presenti sulla superficie di appoggio

Dopo che la testa di stampa spruzza l’inchiostro contenente i foto-inizializzatori, entrano in azione le lampade UV. I loro raggi bloccano e asciugano all’istante l’inchiostro, ancorandola saldamente al supporto. I raggi sono infatti in grado di provocare una naturale reazione aggrappante ed indurente. Questo significa che non è più necessario un supporto in grado di assorbire l’inchiostro. Oggi è possibile quindi stampare anche su superfici non assorbenti e praticamente non stampabili fino a qualche anno fa.

Grazie a questa innovativa tecnologia, la stampante UV Mimaki flatbed produce risultati di immagine qualitativamente superiori, dall’eccellente resa fotografica. Il piano di appoggio è inoltre in grado di accogliere spessori di ben 5 cm. Di conseguenza è possibile stampare anche materiali insoliti, dando libero sfogo alla creatività.

Mimaki: stampa UV e nuove prospettive di lavoro

La stampa UV flatbed ha aperto la strada a nuove prospettive di lavoro. Supporti e materiali che fino a qualche anno fa non era pensabile poter stampare, oggi si risolvono sfruttando la tecnologia della stampante UV Mimaki. Un grande passo in avanti nell’ambito della tipografia e della stampa digitale, reso possibile grazie all’innovazione Made in Japan. L’abbinamento tra l’originalità dei supporti e la resa visiva di grande impatto, offrono la possibilità di ampliare le proprie prospettive di lavoro. Adesso infatti è possibile rivolgersi a nuovi clienti per stampe su supporti originali e qualità visiva senza precedenti.

Per capire la versatilità della stampante UV Mimaki, riportiamo qualche esempio di materiale oggi reso stampabile dalla tecnologia UV flatbed:

  1. dibond
  2. vetro
  3. cartone micro onda
  4. tela canvas
  5. pellicole adesive
  6. ecopelle
  7. MDF
  8. Alluminio
  9. Forex
  10. Marmo
  11. Legno
  12. Laminato

L’elenco sarebbe ancora molto più lungo, ma bastano solo qualche esempio per capire la grande potenzialità di questa stampa innovativa e d’avanguardia.

Chatta con noi
Hai bisogno di aiuto?
Salve, come possiamo aiutarla?